Author: Andrea Domenico Taricco

CORRIERE DELL'ARTE

L'universo compositivo di Roberta Savani, artista modenese, attraversoun profondo lavoro induttivo svolto a matita, è indirizzato sul flusso dinamico del tratto che via via prende forma in coacervati segnici che conflagrano in strutture ideali atte a richiamare l’attenzione dell’osservatore.

 

Nell’epoca della globalizzazione, in cui l’individualismo ha raggiunto l’apice della comunicabilità passiva mediante sofisticati strumenti digitali che abbattono le barriere dello spazio e del tempo, secondo regole preconfezionate dai media, è interessante scoprire universi animistici, capaci cioè di portare in vita ciò che sembra sprofondato nel sonno della ragione.

 

Roberta Savani approda al nudo supporto tramite il puro istinto creativo, sino a generare strutture composte che si estendono nellospazio attraverso la simmetria, l’equilibrio, i pesi e i contrappesi metafisici di undiscorso assolutamente interiore in cui predominano le reminiscenze di ricordi lontani. Queste le ragioni che la portano ad annullare il colore ed affondare in vortici formali che scrutano il contrasto tra i pieni e i vuoti dell’anima, tra la luce e le tenebre delle passioni.

 

Pensiamo a lavori come La Sorgente, realizzato a matita su carta, in cui il divenire segnico genera un intreccio neurale atto a deflagrare nelvortice costitutivo della materia, in contrasto al vuoto latente. Torna così il concetto di animismo da cui partimmo, secondo il quale vengono attribuiti valori spirituali ad elementi concreti connaturati ad un finalismo intrinseco di cui l’uomo è depositario inconsapevole.

 

L’animismo creativo della Savani è però pienamente consapevole d’essere, in quanto consente all’opera di sgorgare e prender vita dalle zone oscure della dimensione preconscia, sino alle successive razionalizzazioni dettate dall’ordine e dall’equilibrio della composizione che finalmente viene in superficie.

 

Da Il Corriere dell'Arte n°15 - 19 Settembre 2014

© 2019 Roberta Savani - All rights reserved

  • w-facebook